News - Tuesday, Dec 11, 2018

Odori

Un odore viene definito come una sensazione derivante dalla ricezione di uno stimolo da parte del sistema olfattivo sensoriale. Il modo in cui la risposta umana ad un odore viene valutata dipende dalla particolare proprieta' sensoriale che viene misurata, compresa l'intensita', la rilevabilita', il carattere e il tono edonico dell'odore. L'effetto combinato di queste proprieta' e' legato al fastidio che puo' essere causato dall'odore.

Intensita' dell'odore

L'intensita' dell'odore e' la forza della sensazione di odore percepito. Essa e' legata alla concentrazione di sostanza odorigena, che e' un concetto completamente diverso dall'intensita'. La seguente equazione definisce la relazione tra l'intensita' degli odori (I) e la concentrazione (C), dove k e' una costante e n e' l'esponente.
I (percepita) = k (C)n
Log I = log K + nun (C)
Queste relazioni sono note come legge di Stevens, o legge di potenza. Per gli odori, n varia da circa 0.2 a 0.8, a seconda del odorizzante. Per un odorizzante con n pari a 0.2, con una riduzione di 10 volte della concentrazione, l'intensita' percepita diminuisce di un fattore pari a solo 1.6; invece, per un odorizzante con n pari a 0.8, una riduzione di 10 volte della concentrazione diminuisce l'intensita' percepita di un fattore pari a 6.3. Questo e' un concetto importante, legato al problema di fondo di ridurre l'intensita' di odore di una sostanza tramite parte di diluizioni o altri mezzi.

Rilevabilita' dell'odore

La soglia di rilevabilita' di un odore e' una proprieta' sensoriale che si riferisce alla minima concentrazione che produce una risposta o sensazione olfattiva. Questa soglia e' di solito determinata da un odor-panel composto da un determinato numero di persone. Il risultato numerico della soglia coincide con la concentrazione a cui il 50% delle persone costituenti il panel percepisce l'odore. Con livelli di intensita' di odore in corrispondenza o appena al di sopra della soglia, gli odori diventano difficili da percepire. Come risultato, i valori reali dipendono dal tipo di test sensoriali, dalla selezione del panel, dal criterio di riconoscibilita' dell'odore e di altri fattori.

Carattere dell'odore

Il carattere o la qualita' dell'odore e' quella proprieta' che identifica un odore e lo differenzia da un altro odore di uguale intensita'. Il carattere di un odore e' descritto da un metodo noto come scaling multidimensionale o di profilazione. In questo metodo, l'odore e' caratterizzato sia dal grado della sua somiglianza con una serie di odori di riferimento o dal grado a cui corrisponde a una scala con vari termini descrittivi.

Tono edonico

Il tono edonico e' una proprieta' di un odore relativa alla sua piacevolezza o spiacevolezza. Una distinzione deve essere fatta tra l'accettabilita' e il tono edonico di un odore. Quando un odore viene valutato in laboratorio per il suo tono edonico nel contesto neutro di una presentazione olfattometrica, un panelist e' esposto ad uno stimolo controllato, in termini di intensita' e durata. Il grado di piacevolezza o spiacevolezza e' determinato dall'esperienza e dalle associazioni emotive di ciascun panelist.

Fonti

1) NSW Government

Contatti
Enviroware srl
Via Dante, 142
20863 Concorezzo (MB)
Italy
Email

Tel: (+39) 039 620 3636
Fax: (+39) 039 604 2946
Head Office: Enviroware